Divisione industria

Protezione, resistenza e garanzia.
Industria
Il vetro è sempre più un interprete discreto, quanto geniale e di ispirazione.
Viraver offre soluzioni custom per vetro e policarbonato destinati al settore dell’industria.
Il team tecnico di Viraver offre il proprio supporto in fase di progettazione; a partire dai requisiti richiesti dal Cliente viene eseguita un’analisi di fattibilità produttiva nel rispetto di norme cogenti, leggi o regolamenti.
Tutti i processi produttivi hanno luogo in azienda, per garantire il massimo controllo della qualità.
I prodotti
  • Pavimenti strutturali
  • Vetrate a basso spessore ed alta resistenza
  • Vetri di protezione e/o tamponamento per dispositivi mobili
  • Protezioni in policarbonato
I servizi
  • Supporto prevendita
  • Sviluppo prodotto
  • Produzione
  • Controllo qualità
  • Certificazione internazionale
  • Assistenza post vendita internazionale
I vetri del nuovo millennio
Gallery automotive
LE LAVORAZIONI PER LA NAUTICA

VETRI CON CURVATURA PER GRAVITÀ

Per realizzare grandi superfici curve, Viraver utilizza la tecnica della curvatura per gravità.
Questa tecnologia permette di curvare vetri di spessore elevato, con curvature di tipo cilindrico e sferico, mantenendo ottime caratteristiche di qualità ottica date da superfici prive difetti, distorsioni e ondulazioni fino ai limiti dimensionali delle lastre di vetro commerciali.
L’esperienza nella curvatura, e la tecnica di elaborazione 3D delle superfici rilevate, permettono al nostro team di garantire la continuità delle superfici anche nei progetti più complessi.

VETRI INDURITI CHIMICAMENTE

Il processo di indurimento chimico è utilizzato per migliorare le caratteristiche fisiche del vetro, incrementando la sua resistenza alle sollecitazioni meccaniche e allo shock termico.
Mediante immersione in un bagno di sali di potassio, il vetro scambia gli ioni di sodio presenti nello strato superficiale della lastra con quelli del potassio.
Una volta estratta la lastra dal bagno, la superficie del vetro presenta uno stato di compressione superficiale permanente compensata da una tensione di trazione negli strati interni.
Questo stato di tensioni conferisce al vetro caratteristiche meccaniche fino a 2 volte e mezzo superiori rispetto allo stesso vetro temprato termicamente e fino a 6 volte il vetro ricotto.
Il processo di indurimento chimico per sua natura non comporta alcun tipo di distorsione ottica e improntatura sul vetro trattato; grazie al perfetto bilanciamento dello stato tensionale è inoltre assente l’effetto di birifrangenza (anisotropia).
Il vetro indurito chimicamente non è soggetto a rischio di rottura spontanea da inclusioni di Solfuro di Nichel e quindi non richiede trattamenti di Heat Soak Test.
Oggi è Viraver l’azienda che produce lastre di vetro indurite chimicamente più grandi al mondo: 8 m x 3,21 m.

VETRI TRATTATI TERMICAMENTE

Il processo di tempra termica (o indurimento termico), in generale, è un processo atto ad aumentare il valore della resistenza meccanica di un materiale.
La tempra termica avviene effettuando un rapido raffreddamento uniforme del vetro da una temperatura superiore alla temperatura di transizione vetrosa.
La differenza di temperatura che si instaura tra la superficie ed il cuore del vetro, genera uno strato tensionale permanente che presenta una compressione sulla parte più esterna, ed una trazione sulla parte più interna.
Questo stato di tensioni conferisce al vetro temprato termicamente caratteristiche di resistenza meccanica fino a 3 volte superiori rispetto allo stesso vetro ricotto.
In caso di rottura del vetro il processo di tempra termica permette inoltre di avere una frammentazione elevata che conferisce al prodotto la caratteristica di vetro di sicurezza anche quando monolitico.
Di contro il vetro temprato termicamente soffre del cosiddetto “Cancro del Vetro”, causato dalla presenza di micro inclusioni di solfuro di nichel che possono generare fenomeni di rotture spontanee.
Al fine di ridurre questo rischio può essere eseguito il processo di HST (Heat Soak Test). Tale trattamento è regolato dalla norma EN-14179.

VETRI STRATIFICATI AD ALTA RESISTENZA

Il vetro stratificato è uno dei prodotti più utilizzati nei progetti dove il vetro è parte strutturale, perché permette di combinare la trasparenza con le caratteristiche di robustezza e sicurezza richieste dalle norme cogenti.
In Viraver la stratifica avviene per ogni pezzo attraverso tecnica a sacco e ciclo di autoclave.
In base alle esigenze progettuali i vetri possono essere laminati con ogni tipo di interlayer, PVB, PVB strutturale, Ionomero, Poliuretano, EVA ecc fino al SentryGlas® Expression™, utilizzato su esclusiva licenza Kuraray.
Le tecniche di stratifica utilizzate in Viraver permettono di inserire nell’intercalare plastico innumerevoli materiali che conferiscono ulteriori prestazioni al vetro ad esempio: dispositivi riscaldanti, protettivi contro il calore, schermanti le radiazioni elettromagnetiche, film opacizzanti a controllo elettrico e decorativi.

VETRI CON PRESTAZIONI ANTISCIVOLO

Viraver ha qualificato un particolare prodotto con una specifica funzione antiscivolo.
Si tratta di un vetro stratificato sulla cui superficie viene depositata una vernice non removibile che aumenta in modo rilevante la rugosità del vetro.
E’ possibile depositare la vernice su tutta la superficie oppure riprodurre un disegno specifico, ad esempio un logo o un reticolo di punti, in modo da mantenere la trasparenza dell’elemento..

VETRI RISCALDANTI

Viraver produce vetri piani e curvi con sistemi riscaldanti aventi funzione disappannante (de-fogging) o sbrinante (de-icing) al fine di garantire la massima visibilità in tutte le condizioni ambientali.
L’effetto di riscaldamento si può ottenere mediante l’uso di due diverse tecnologie; attraverso l’inserimento di microfili riscaldanti o con coating conduttivi.
In base alle esigenze del Cliente Viraver offre un’ambia gamma di soluzioni progettuali in termini di tensione di alimentazione, potenza unitaria riscaldante, consumi elettrici dell’elemento.

VETRI SCHERMANTI LE ONDE ELETTROMAGNETICHE

Un’ulteriore privacy e protezione vengono fornite dalle vetrate che permettono di schermare le emissioni elettromagnetiche.
Con l’utilizzo del principio della Gabbia di Faraday e garantendo un buon compromesso tra visibilità e valore schermante richiesto, vengono prodotti vetri stratificati con prestazioni schermanti che possono essere realizzati in diversi spessori, con vetro temprato e non e con interlayer di diversa natura.
In generale la tecnica di produzione utilizzata prevede l’inserimento all’interno dell’intercalare plastico di elementi conduttivi che pur mantenendo i requisiti di trasparenza permettono di garantire efficienza schermante.

"SHADY GLASS" VETRI A TRASPARENZA VARIABILE

Per la gestione della privacy negli ambienti senza l’utilizzo delle tradizionali tende, sono disponibili vetrate che possono essere rese opache con un semplice comando elettrico.
Questo effetto si ottiene mediante l’interposizione di uno specifico film incapsulato contenente cristalli liquidi.
Quando il film è attivo la lastra di vetro viene resa trasparente, nel momento in cui viene spento, la lastra assume un aspetto traslucido-opaco.
I vetri Viraver Shady Glass mantengono le caratteristiche di sicurezza del vetro stratificato e sono conformi alle normative vigenti per la marcatura CE.

VETRI A CONTROLLO SOLARE E ISOLAMENTO TERMICO

Per ottimizzare le prestazioni ottico-luminose dei vetri, oltre alla fornitura di un’ampia gamma di coating disponibili sul mercato adattabili anche a forme complesse Viraver utilizza soluzioni schermanti attraverso l’impiego di particolari interlayer o film selettivi incorporati all’interno dell’intercalare plastico.
Esistono diverse tecnologie e materiali che Viraver utilizza, a seconda delle condizioni di impiego, dei requisiti di leggi cogenti e delle specifiche del Cliente.

VIRAFLAME

La caratteristica di resistenza al fuoco oggi è richiesta sempre più di frequente anche nel settore degli Yacht; questa proprietà è determinata attraverso l’applicazione del Fire Test Procedure Code emesso dall’IMO.
Viraflame rivoluziona il concetto delle vetrate tagliafuoco, combinando perfettamente le esigenze di sicurezza e di design, offrendo una qualità superiore rispetto ai prodotti tradizionali presenti sul mercato, anche in termini di riduzione degli spessori e di trasparenza.
Il sistema tagliafuoco Viraflame non prevede l’utilizzo di gel intumescente ma sfrutta l’innovazione progettuale relativa al telaio, alla tipologia di fissaggio e alla sequenza dei materiali installati.
La classificazione ottenuta, in conformità alle prove FTP, è A0 (estendibile A30 con splinkler dedicati) e con dimensioni massime dell’elemento paria a 2240 mm X 2950 mm (luce libera 2214 mm X 2914 mm).
Questo sistema è inoltre conforme ai requisiti del Passenger Yacht Code – CISR.

VETRI ANTIPROIETTILE E VETRI ANTIEFFRAZIONE

Viraver offre una gamma completa di soluzioni antiproiettile ed antieffrazione, certificate secondo diversi livelli di protezione. ViraShield BR (vetro antiproiettile) è un vetro stratificato composto da lastre di vetro e policarbonato, unite tra loro mediante l’utilizzo di strati di interlayer specifici; tutte le composizioni Virashield BR sono anti scheggia.
In fase di progettazione Viraver i prodotti antiproiettile (ViraShield BR) e antieffrazione (Viralam) possono essere adattati alle esigenze architetturali e di design del Cliente attraverso l’impiego di sistemi riscaldanti e/o film opacizzanti.
L’obbiettivo è di rendere indistinguibile il modello blindato, sia per l’estetica che per la qualità ottica, anche attraverso la notevole riduzione dello spessore.
Viraver dispone di numerose composizioni classificate in accordo con le normative internazionali di riferimento EN 1063 (in ambito civile) e STANAG 4569 (in ambito militare).

SentryGlas® Expression™

Viraver è l’unica azienda licenziataria per l’Italia della tecnologia SentryGlas® Expression™ di Kuraray.
Tramite questa tecnologia stampiamo digitalmente ad alta risoluzione, utilizzando inchiostri e PVB specifici, qualsiasi immagine fotografica, logo, disegno geometrico o riproduzione di materiali, all’interno di vetri stratificati di sicurezza piani e curvi.

TERMOFORMATURA

Il processo di termoformatura consiste nel dare alla lastra piana la forma della superficie curva mediante un processo termico.
Le attrezzature di curvatura impiegate possono essere in vetroresina, carbonio, vetro o legno.
L’utilizzo di questi materiali dipende dai requisiti principali del prodotto e dalla sua ripetibilità.
Al fine di garantire la massima qualità visiva, ogni particolare plastico dopo la curvatura viene collaudato otticamente, sia che esso faccia parte di un prodotto monolitico o un prodotto stratificato.

COATING ANTIGRAFFIO

La caratteristica fondamentale dei materiali plastici è la loro duttilità e leggerezza, di contro possono risultare facilmente deperibili nel tempo; questo decadimento è evidenziato prevalentemente da graffi.
Al fine di aumentare la durabilità dei prodotti in policarbonato, Viraver ha sviluppato l'applicazione di un particolare coating antigraffio che ha la funzione di indurire la superficie rendendola estremamente più resistente del prodotto originale.
Il prodotto risultante acquisisce la durezza necessaria al raggiungimento dei requisiti di durabilità definiti dalle normative internazionali (ECE R43 e DOT).
Il trattamento può essere applicato su una o entrambe le facce del policarbonato.